Borsisti delle Arti Pratiche 2010

Marisol Montalvo, soprano
 

nata a Long Island, studia a New York e all’Opernhaus di Zurigo. Vince numerosi premi come il Metropolitan Opera Council Auditions e il Philadelphia Concerto Soloist, si esibisce in tutto il mondo tra cui all’Opernhaus di Zurigo, all’Opéra National de Paris, al Teatro Real Madrid e al Gran Teatro del Liceu Barcelona e al Glyndebourne Festival. È conosciuta a livello internazionale per le sue esecuzioni di musica contemporanea e per le sue interpretazioni di figure drammatiche tra cui soprattutto per la sua rappresentazione di “Lulu” al Teatro dell’Opera di Berlino, al Teatro di Basilea sotto la regia di Calixto Bieito. Nell’aprile 2010 interpreta il ruolo principale nella prima assoluta dell’opera MALDOROR di Philipp Maintz presso la Biennale di Monaco.

 

Stephan Müller - Tanja Wesse, grafici
 

I grafici Stephan Müller & Tanja Wesse sono ospiti a Villa Massimo per alcune settimane nell’ambito della borsa di studio per le arti pratiche. Prima come grafici free-lance e dal 2005 come Müller & Wesse, i due borsisti intendono il loro lavoro come una continua sfida quanto a contenuti artistici e creatività. Visualizzano e realizzano principalmente pubblicazioni per imprese artistiche e culturali, per istituzioni culturali (musei, kunsthalle), per gallerie e case editrici. Gli ambiti a loro particolarmente familiari sono il print e il web design e il design tipografico. 

Stephan Müller e Tanja Wesse, borsisti per le arti pratiche 8 ottobre – 30 novembre

Galleria fotografica

 

Anna Viebrock, scenografa, costumista e regista
 

Anna Viebrock, nata nel 1951, ha studiato scenografia alla Kunstakademie di Düsseldorf. Assieme a Christoph Marthaler ha allestito numerose messinscene teatrali ed operistiche per la Volksbühne am Rosa-Luxemburg-Platz di Berlino, per lo Schauspielhaus di Amburgo, per l’Opera di Francoforte, per il Teatro di Basilea e per lo Schauspielhaus di Zurigo, della cui direzione ha fatto parte fino al 2004, nonché per i Salzburger Festspiele, per Bayreuth (Tristan und Isolde 2005) e per l’Opéra National de Paris e le Wiener Festwochen (Riesenbutzbach 2009). 

Dal 1994 ha realizzato assieme al team di registi Jossi Wieler/Sergio Morabito messinscene operistiche tra l’altro per il Teatro di Basilea, per i Salzburger Festspiele, per la Nederlandse Opera di Amsterdam, per la San Francisco Opera e soprattutto a Stoccarda, dove ha creato le scene e i costumi tra l’altro per Alcina, Siegfried, Moses und Aron, Doktor Faust, Norma e Alceste. È stata più volte nominata »Scenografa dell’anno«. Nel 1997 le è stato conferito l’Hessischer Kulturpreis. Nello stesso anno ha ricevuto assieme a Christoph Marthaler il Kortnerpreis e nel 2004 il Berliner Theaterpreis.

Dal 2002 Anna Viebrock lavora autonomamente come regista. Ha messo in scena In Vain oder Reproduktion verboten e Geschwister Tanner allo Schauspielhaus di Zurigo, OHNE LEBEN TOD all’Hebbeltheater di Berlino, Ariane et Barbe-Bleue all’Opéra national de Paris, Bastille, alla Staatsoper di Hannover la prima assoluta di iOpal di Hans-Joachim Hespos e alla Münchner Biennale 2008 Arbeit,Nahrung,Wohnung (UA) di Enno Poppe, Libretto di Marcel Beyer. Al Teatro di Basilea ha allestito in collaborazione con Malte Ubenauf: 69 Arten den Blues zu spielen, Doubleface oder die Innenseite des Mantels e Die Bügelfalte des Himmels hält für immer. Eine Reinigung. Allo Schauspiel di Colonia Der letzte Riesenalk. Ein Diorama e 2010 WOZUWOZUWOZU tratto da Heinrich Böll. Nel luglio 2010 ha presentato assieme a Christoph Marthaler al Festival di Avignone, presso il Palazzo dei Papi, PAPPERLAPAPP. Nella stessa sede si è altresì svolta la sua mostra di modelli „Miroirs du réel“, che aveva già esposto con il titolo „Arbeitsmodelle“ a Rotterdam, Praga, Madrid, Gent e Bruxelles. 
www.annaviebrock.de

Galleria fotografica

borsista per le arti pratiche 17 agosto – 3 ottobre 2010

 

Werner J. Wolff, grafico musicale
 

è nato a Landau/Palatinato nel 1964. Dopo una formazione in viticoltura ha studiato chitarra classica alla HdK di Berlino con Martin Rennert. Per due decenni si è esibito in concerti e ha svolto attività didattica. Nel 2001 ha fondato con Andrew Okrzeja ngb | notengrafik berlin, che in pochi anni è diventato uno dei laboratori grafici per partiture leader in Europa. ngb è specializzato in musica contemporanea e ogni anno realizza per conto di case editrici musicali internazionali il materiale d’orchestra per circa 20 prime assolute, dal quartetto d’archi all’opera lunga. La professione del grafico musicale è la variante moderna dell’incisore di partiture di un tempo, integrata da compiti di rilettura e redazione. Sviluppare qui degli standard qualitativi e definire definitivamente il profilo professionale del grafico musicale è un desiderio particolare di Wolff. 

borsista per le arti pratiche 20 luglio - 16 agosto 2010

 

Konstantin Grcic, designer 
 

Konstantin Grcic è nato nel 1965 a Monaco di Baviera. È un designer tedesco che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e che lavora in diversi settori, dal design di mobili ai progetti architettonici. Dopo una formazione come falegname di mobili studia Design Industriale al Royal College of Art di Londra. In seguito diventa assistente di Jasper Morrison e nel 1991 fonda a Monaco lo studio di design KGID (Konstantin Grcic Industrial Design). Da allora, su incarico di numerose aziende leader nel design di mobili, Grcic progetta mobili, lampade e accessori. Le sue opere sono presenti nelle collezioni internazionali di design, come per esempio al Centre Georges Pompidou a Parigi, al Museum of Modern Art a New York, al Design Museum a Londra. Inoltre le sue creazioni sono state esposte in molte mostre personali come all’Art Institute of Chicago, alla Haus der Kunst a Monaco di Baviera e al Museum für Gestaltung a Zurigo. 

Designer dell’anno alla fiera di Design a Miami Konstantin Grcic è stato insignito dalla fiera di Design/Miami con il premio Designer of the Year Award, uno dei premi di design più importanti. Negli anni passati questo titolo è stato conferito a designer come i fratelli Campana o Zaha Hadid. La direttrice della fiera Wava Carpenter ha commentato: “La sua capacità di muoversi simultaneamente in contesti differenti, è il segno distintivo dei designer di maggiore successo e con più presa sul futuro.”

 www.designmiami.com   konstantin-grcic.com

borsista per le arti pratiche 1 giugno - 19 luglio 2010

 

Dr. Wolfram Gabler, restauratore 
 

Nei musei di Darmstadt, Stoccarda, Monaco di Baviera e Berna, Wolfram Gabler ha ricevuto la formazione per restauratore di dipinti e sculture. Ha compiuto gli studi in Storia dell’Arte, Chimica e Archeologia classica alla Libera Università di Berlino e ha terminato il dottorato di ricerca in Storia dell’Arte. 

Lavora a Berlino come libero restauratore di opere d’arte moderna e contemporanea ed è coeditore della rivista ZKK (tecnologia dell’arte e conservazione). Durante la sua borsa di studio a Roma ha intenzione di produrre pigmenti cromatici dai minerali e dai terreni italiani secondo procedure antiche.