Concerto Suono ergo sono di Stephan Froleyks


23 giugno 2008

L’ultima manifestazione realizzata tra le mura di Villa Massimo prima dell’estate è stato il concerto solista di Stephan Froleyks, il più famoso percussionista tedesco.
Con il titolo „Suono ergo sono“ ogni anno un grande solista di musica contemporanea arriva a Villa Massimo per suonare all’aria aperta, insomma tra disturbi di vita reale dagli autobus agli aerei, dal canto degli uccelli ai passi dei pedoni, i propri brani, brani dei borsisti e di altri importanti compositori.
I solisti rappresentano sempre anche l’idea del loro strumento, e la vittoria della musica sui rumori circostanti rende unica l’esperienza concertistica.
Stephan Froleyks ha suonato su vasi di fiori, vasche zincate, con cinquanta coltelli e ciò che da questi oggetti di uso quotidiano ha tirato fuori come per magia, oltre il piacere dell’ascolto, altro non era che una scuola dell’ascolto.

Michael Schröder

Matthias Weischer

Clemens von Wedemeyer

Nezaket Ekici

Villa Massimo

Gordon Kampe

Göran Gnaudschun

Isa Melsheimer

Gabriele Basch

Bettina Allamoda