10 anni di Villa Massimo al Martin-Gropius-Bau


25 febbraio 2016

Villa Massimo è stata ospite per la decima e ultima volta al Martin-Gropius-Bau. A conclusione di questa serie, il Direttore di Villa Massimo Joachim Blüher ha posto un esplicito accento ebraico in ricordo del grande fondatore ebreo Eduard Arnhold, cui Villa Massimo deve la sua esistenza. Rachel Salamander – la decana della vita spirituale ebraica in Germania – era l’ospite d’onore: ha pronunciato un incisivo discorso sul mecenate ebreo e ha parlato anche del periodo che lei stessa ha trascorso a Villa Massimo. Il pubblico è stato entusiasta del discorso di Eva Menasse, che ha descritto da vicino e con il secco umorismo che le è tipico la convivenza tra i borsisti. Sono intervenuti altresì il Ministro Aggiunto Monika Grütters e Georg Fahrenschon, Presidente del Deutscher Sparkassen- und Giroverband. Forse proprio perché era l’ultima volta, sulla serata è calata un‘atmosfera leggera e magica. Adesso sono tutti ansiosi di sapere come andrà avanti per Villa Massimo a Berlino, dove ci trasferiremo con quest’evento così importante per i borsisti e per la nostra istituzione. Siamo riconoscenti a tutti coloro che a Roma e Berlino hanno contribuito al grandioso successo di quest’appuntamento, siamo grati al Deutscher Sparkassen- und Giroverband, al Suo Presidente Georg Fahrenschon e alla Direttrice della sua Fondazione culturale Dr. Heike Kramer, che lo hanno reso possibile anno dopo anno e continueranno a farlo.

Karl Bohrmann

Jay Schwartz

Matthias Weischer

Konstantin Gricic

Claudia Wieser

Leni Hoffman

Elise Eeraerts

Bettina Allamoda

Maix Meyer

Bernd Bess