Foto profilo Judith Zander
Foto Sven Gatter

Judith Zander
scrittrice

*1980 in Anklam, studia germanistica, anglistica e storia a Greifswald e in seguito all’Istituto Tedesco di Letteratura di Lipsia, vive come scrittrice freelance a Greifswald. Nel 2010 viene pubblicato con la casa editrice dtv il suo romanzo d’esordio Dinge, die wir heute sagten,
che finisce tra i libri finalisti del premio letterario Deutscher Buchpreis e per il quale riceve il premio Uwe Johnson. Nel 2011 esce il suo primo volume di poesie oder tau, a cui ne segue un secondo nel 2014 con il titolo manual numerale, entrambi editi da dtv. Il suo secondo romanzo Johnny Ohneland (2020) riceve nel 2021 il Premio Fontane per la Letteratura. La sua pubblicazione più recente è la raccolta di poesie im ländchen sommer im winter zur see, dtv 2022. Judith Zander è anche traduttrice. Ha tradotto in tedesco tra gli altri Sylvia Plath, Nan Shepherd e Maya Angelou, alcuni per la prima volta. Tra gli altri riconoscimenti: il premio 3sat al concorso Ingeborg Bachmann nel 2010, il premio per la
poesia del Kulturkreis der Deutschen Wirtschaft nel 2015 e il premio per la poesia Anke Bennholdt-Thomsen nel 2017.

FAKT

Göran Gnaudschun

Saskia Bladt

Jörg Herold

Carsten Nicolai

Michael Schröder

Lisa Streich

Gordon Kampe

Maix Meyer

Konstantin Gricic